forse

sabato 26 maggio 2018

Cattiveria al naturale

La vita sulla Terra è uno strano inferno dove mal sopportiamo i difetti altrui e al tempo stesso arriviamo ad amare i nostri al punto da percepirli quali virtù... sono troppo buono, io non ho cattiveria, ecc.
Faccio uno strappo a questa regola sperando di essere all'altezza di una tizia che mi ha davvero spiazzata, perché non è vero che sono troppo buona.
Pur non essendo costei unica nel suo genere. Da tempo mi difendo evitando frequentazioni di ex-qualche-cosa, perché lapalissiano che nessuno è un ex intelligente, arguto o spiritoso e normalmente gli ex-qualche-cosa vantano dei trascorsi di cui nessuno sano di mente si vanterebbe... sono sempre stata contraria alla cultura del premiare chi ha banalmente smesso di tormentare il prossimo.
Per ragioni non dipendenti dalla mia volontà ho conosciuto una ex-alcolista... da domandarsi se si ubriacava con l'acido muriatico, posto che sembra disporre di un unico neurone che utilizza per spalare fango sugli altri con lo scopo di apparire migliore.
Ebbene, le persone che hanno dato credito alla sua campagna denigratoria sono diventate di colpo ex-qualche-cosa, posto che ho un pessimo carattere e detesto difendermi dalle false accuse anche se dentro di me vive un diavolo vendicatore che fatico a tenere a bada.
Il fatto che gli individui affetti da dipendenze sono anche bugiardi patologici richiederebbe una riflessione.
...quindi pensavo di emettere fattura per i pezzi che le ho scritto per farle fare bella figura al corso di scrittura che frequenta in nome di chissà che genere di riabilitazione.
Il consiglio non richiesto del giorno è: meglio avere un pessimo carattere senza doversi ubriacare o drogarsi.