forse

domenica 25 febbraio 2018

Sette-te

Ieri sera ho lavorato a maglia con Presa diretta alla tv, c'era il servizio sulle sette.
Ce ne sono a bizzeffe e una volta abolito il reato di plagio nel nostro Paese fioriscono come chioschi di bibite sulle spiagge d'estate.
Adesso esiste un corpo speciale della Polizia di Stato che se ne occupa, ma studiando l'anatomia di una setta, prima o poi si dovranno occupare dello stesso Governo.
- promettono un benessere improbabile
- spogliano gli adepti di ogni bene materiale
- promuovono l'ignoranza
- i vertici si arricchiscono a scapito dei seguaci.
Con un governo così è strano che qualcuno possa avere voglia di entrare in una setta, ma il probabile "pollo" è proprio lo scontento/depresso con problemi inversamente proporzionali al livello culturale, insomma un tontolone.
Anche oggi ho un bel consiglio non richiesto: se qualcuno vi promette dei super-poteri, invitatelo a lanciarsi da una torre alta: se vola aderite tranquillamente alla sua setta, se si schianta al suolo... mentiva.