forse

mercoledì 28 febbraio 2018

Mostro il mostro

Sembra la solita triste e tremenda storia: non sopportava l'idea di separarsi e allora ha sparato alla moglie; soccorsa dai vicina è in condizioni gravissime all'ospedale e forse non lo sa che prima di togliersi la vita ha ucciso anche le sue due bambine.
Non è la "solita" storia perché l'assassino era un Carabiniere, uno di quelli che ci dovrebbero proteggere, uno di quelli che vanno in giro armati per mestiere, ma che nessuno sottopone mai a qualche verifica sulle condizioni psichiche... e perché nessuna di queste storie potrà mai diventare "solita".
La pretesa che chi va in giro armato debba sottoporsi a periodiche verifiche psichiatriche non mi sembra eccessiva, in fondo anche per servire del prosciutto al banco dei salumi devono portare i guanti e la cuffietta.
Questo non è un attacco all'Arma, ma una protesta verso uno Stato che mette una pistola in mano a chiunque neanche fosse una dannata chiave inglese.
Il suo profilo Facebook è ancora attivo, la gente spreca i peggiori insulti contro un morto, ma i social non sono un territorio ultraterreno.
Nessun consiglio oggi, tanta amarezza per le donne che vengono uccise anche se bambine.