forse

venerdì 22 settembre 2017

Qualche analisi di meno

Se si cerca su Google "decreto Lorenzin"  troviamo decine di risultati sul decreto vaccini, una lodevole iniziativa comunque discutibile in alcuni punti.
Ma se digitiamo "decreto Lorenzin appropriatezza" non troveremo commenti sull'opportunità o meno dei vaccini, ma un decreto che ha portato la sanità pubblica indietro di decenni, in vigore dal gennaio 2016 con annesse leggendarie sospensioni e sentenze della Consulta, ma di fatto ancora in vigore.
Leggete qui per esempio.
Non ha senso che vi racconti cosa dice Google, magari scremate i risultati selezionando "notizie"... 
Come mai ho scoperto questo decreto stranamente sfuggito alla stampa che preferisce rimpinzarci con notizie di stupri e fantapolitica?
Questa mattina sono andata a fare le analisi del sangue: si consegnano le ricette a uno sportello che emette etichette, fattura ticket e consegna uno stampato per il ritiro dei referti, poi ci si mette in coda per farsi cavare il sangue anche nel senso strettamente letterale della frase.
Un signore con una vistosa neoplasia che gli deformava un occhio e parte del cranio si è allontanato dallo sportello brontolando perché - grazie a questo decreto - una dozzina di analisi del sangue non sono più gratuite per chi ha l'esenzione 048 (il cancro).
Non sono un medico, ma se le analisi in questione gli sono state depennate come "esenti" allo sportello, evidentemente il curante riteneva lo fossero.
Forse è vero che quando si è affetti da una grave malattia si è disposti a tutto, qualcuno si rivolge anche ai maghi, ma far pagare le analisi del sangue ai malati di cancro da parte dello Stato è inaudito!