forse

venerdì 18 agosto 2017

Sgrunt

Per le persone piuttosto incredule riguardo il mio post sul nuovo 112, leggete qui
Uno dei casi in cui detesto avere ragione... quando si dice che non c'è fine al peggio.

Ancora un attentato che sembra una festa per giornalisti addomesticati, i quali - finalmente - possono parlare, naturalmente esagerando in modo proporzionale a tutto quello che non sanno e per tutto ciò ch'è ovvio, ma devono tacere.
Nessuno "je suis" più un bel niente e viene espressa la solidarietà come quando si mandano le condoglianze ad un conoscente qualunque che ha perso chissà chi...
Questo è il nostro addestramento all'indifferenza, l'attentato terroristico è diventato solito, usuale... normale, dove la normalità è tutto quanto accade abitualmente e - ma guarda che fortuna, qui da noi non succede.
...ed io mi faccio montagne di domande dalle risposte allucinanti.
Non mi stancherò di esprimere la mia ferma condanna al terrorismo, l'apoteosi dell'umana idiozia.
...anche quello mediatico.