forse

sabato 16 giugno 2018

Anche le donne

Trovo che un pizzico di mitomania possa anche risultare positivo, come un po' di sale nella torta paradiso... il problema è che le misure approssimative si possono interpretare.
Alcuni giorni fa mi hanno presentato una tizia che - con un'incredibile faccia tosta, pur di apparire interessante mi ha detto d'essere l'autrice di un famoso blog di astrologia. Quando accadono queste cose mi domando quanto scema devo sembrare?
Finirò nella terribile categoria "ma-tutte-a-me" se non trovo un rimedio allo strano modo di percepirmi che hanno le donne strane-patologiche.
La tizia al bar che si beve lo stravecchio alla mattina si è sentita obbligata a spiegare proprio a me che "è per lo stomaco"... e quella che dopo aver ammirato la mia collana ha voluto confidarmi d'essere figlia illegittima del sindaco?
Ho cambiato bar, ma ci ho trovato una che voleva portarmi a casa sua per mostrarmi i suoi quadri.
Sarà il mio modo di prendere il caffè?
Sto ancora perfezionando un atteggiamento a prova di maschio-provolone, incluso il mantenere l'anulare sinistro debitamente decorato e questo inspiegabile successo con le donne mi spiazza.
Il film di Polanski "quello che non so di lei" mi ha riempita d'angoscia... comunque lo consiglio, lo trovo molto attuale.