forse

domenica 16 aprile 2017

Consigli mai richiesti

Le frequentazioni maschili di una donna non saranno mai così varie quanto quelle femminili, gli uomini-maschi possono essere: amici, amanti, partner o tizi che sperano di ottenere favori non necessariamente di natura sessuale, fosse anche solo una sistemata a casa, questo a riprova che delle donne non han capito niente.
Ma le donne...
Sono le grandi amiche che ci parli e ci ridi e quando non dici niente capiscono anche di più.
In passato ho avuto amiche "mangiatrici di scarti" sono quelle brutte a caccia di maschi e ti stanno attorno perché nel mucchio un fesso si trova sempre.
Adesso ho le pseudo-ammiratrici, quelle che amano menzionare nei discorsi "l'amica scrittrice" anche se non scrivo saggi di filosofia si sentono un po' più fighe dopo avere stirato le camicie di qualcuno.
Poi ci sono quelle che ti temono perché conosci la verità ed essendosi costruite un passato di fantasia, preferiscono tenerti d'occhio come se a qualcuno potesse interessare che non sono nate bionde.
In molti cervelli femminili la parola indifferenza non esiste, se non sei considerata amica sarai senza'ombra di dubbio una nemica.
Peccato, vero?
Potrei proprio scriverci un trattato sulle sfumature di amicizie tra donne, ma oggi mi sono alzata pensando ad una cara amica che vedo poco per ragioni geografiche, ogni volta che l'incontro lei riprende il discorso come non fosse passato neanche un giorno, ma quello che di lei adoro sono i proverbi, non ho mai capito se li ha appresi da qualche parte oppure se si tratta di produzione propria, eppure con grazia e simpatia sforna piccole frasi piene di verità e saggezza, tipo: "a seconda di come ti fai il letto così dormirai" (la traduzione dal dialetto nuoce alle rime).
... e questo sarà il mio consiglio non richiesto del giorno.