forse

domenica 5 febbraio 2017

Aspettando domani

Alla domenica mi rilasso guardando la tv morbosa. 
Dopo aver appreso dalle notizie che si sono accorti che gli studenti universitari non conoscono l'italiano, Gentiloni ha un appuntamento con Trump e in politica vanno di gran moda le lotte intestine, in Italia i partiti hanno l'opposizione autogena, appena qualche insopportabile "giornalista" sportivo comincia a strepitare senza senso io cambio canale.
C'è il master chef tipo Zecchino d'oro, le tizie che provano gli abiti da sposa, oppure un cuoco che fa torte incredibili... ma la cosa veramente agghiacciante sono le pubblicità di stranissimi aggeggi fatti per essere indossati sotto agli abiti.
Un cinturone per appiattirsi la pancia, mutandoni tecnologici per alzare il sedere e un sistema di cinghie per raddrizzare la schiena. 
Quanto mi sento al sicuro. nel mio pigiama di pile che ha l'unica pretesa di tenermi al caldo.... ma dico: dove sono finite quelle belle pubblicità che volevo tutto?
Che fine avranno fatto quei magici affettatori di verdure elettrici, le limette per unghie a batteria e varie pentole magiche?
È così che è cambiato il mondo? 
Ho deciso di non scendere a questa fermata, aspetto quella che si potrà mandare in giro un ologramma.