forse

venerdì 8 luglio 2016

Ordinaria ingiustizia

Ormai si era fatta l'ora di darci il nostro "giallo dell'estate" e visto che tutto tace ad Avetrana possiamo lasciarci confondere le idee con le mille versioni dell'omicidio di Fermo.
Impressionante questo modo frivolo di definire i neofascisti: "ultras" della rispettiva squadra di calcio, penso che il mondo dello sport dovrebbe ribellarsi e prendere le distanze da questo schifo.
Lo sport non ha niente a che fare con questi fascisti psicopatici.
Infatti pare che all'assassino fosse stato vietato l'ingresso allo stadio - ma devo sottolineare il "pare"... e questa cosa tremenda sarà considerata una grossa attenuante per ciò che ha fatto perché se dai soccorso a chi fugge dalla guerra ti danno del "buonista" se giustifichi un indifendibile mascalzone no, quello non è buonismo eh?
Arrestare qualcuno per omicidio "preterintenzionale" è come averlo già giudicato e in parte assolto, significa che il suo comportamento è andato oltre a quelle che erano le sue intenzioni, insomma è responsabilità della vittima d'essere morto per aver preso un pugno in testa da un pugile professionista.
Ora staremo a vedere quanti giorni ci mettono per mandarlo a casa con una pacca sulla spalla.