forse

lunedì 27 giugno 2016

Insolenti

Ma Bruno Vespa perché non scrive un bel dizionario delle parole obsolete che si possono dire in Rai?
Gira in rete un video tratto da una puntata di Porta-a-porta dove la Lezzi dice a Mario Orfeo di risparmiarle i suoi commenti essendo il "direttore del PD1" non ho capito se s'è trattato di un lapsus o di una constatazione.
Certo che la reazione di questo Orfeo è stata assurda, s'è appartato con il Vespa che sembrava il suo maggiordomo continuando a brontolare come una caffettiera, mentre la Lezzi parlava. (maestri di galateo all'opera): Vespa gli ha anche chiesto se doveva forse prenderla a schiaffi!
Anche in questa proposta io ci ho trovato una certa ironia, ma stranamente Orfeo non si è sentito preso per i fondelli dal collega... o forse crede che il Vespa l'avrebbe fatto?
Alla fine Vespa l'ha redarguita dicendole di non insolentire gli altri ospiti, perché invece lui che si apparta a confabulare in diretta per leccare le scarpe a quella specie di sentinella in piedi?
A me questa cosa di insolentire Orfeo mi fa impazzire: non so chi crede d'essere, di certo ha un ego davvero sproporzionato e visto che non tutti sono Bruno Vespa temo che trascorra gran parte della vita insolentito.
Mi fa venire in mente il pluriball, chi riesce a resistere e non schiacciare le bolle?
Questi signori sono pagati con il denaro pubblico, il nostro #perdire, quindi anche se non guardo Porta-a-porta, ho il diritto di tenere d'occhio dove vanno a finire i miei soldi... e adesso vado a schiacciare un po' di bolle, così... tipo macumba.