forse

giovedì 28 aprile 2016

Pianga ancora

Propongo un neologismo per definire una persona estremamente sfacciata, quel genere di persona che può indossare gli slip ed il cappello invertendoli senza nessun problema.
Forneroso.
Ho visto un'apparizione televisiva sconcertante: la tizia che qualche anno fa pianse in diretta  che addossava le proprie colpe ad "ignoti burocrati" per una riforma che porta proprio il suo nome e chissà come mai?
Questa era una domanda retorica.
Invece con il trascorrere del tempo, assodato che a questa signora non importa un bel niente dei pensionati, dei giovani disoccupati e tutta l'umanità che non è imparentata con la famiglia Addams come lei, mi sono chiesta chissà perché piangeva veramente?
Non sembrava un problema di scarpe strette o coliche addominali, piangeva e tutti ci illudemmo fosse manifesta empatia per le vittime del male che faceva... invece no, anzi credo che mediamente le stiamo pure sulle scatole, quindi perché?
Qualunque fosse la ragione, vorrei continuasse ad essere infelice fino a quando tutti i cittadini frodati dalla sua riforma non saranno stati ripagati per i torti subiti.
Insomma se proprio vuole farsi vedere, continui a piangere.