forse

lunedì 1 giugno 2015

Consigli, sogni e vetriolo

immagine dal web
Ne vogliamo parlare?
Quanto mi sento acida.
Abbiamo vinto noi, gli astensionisti, il popolo nauseato che non si sente più rappresentato da nessuno, quelli che tengono la scheda elettorale in un cassetto aspettando il giorno migliore che verrà.
Hanno vinto quelli che per-favore-datemi-un-ideale, quelli che non-ce-la-posso-fare perché non c'era proprio niente da scegliere in cinquanta sfumature di fascismo.
Cerco del buono in ogni situazione, quindi tra quelli che non hanno votato e quelli che hanno votato altre cose, direi che questo governo dovrebbe andare a casa.
Posso dire una cosa senza offendere nessuno? 
Ma quanto accidenti è antipatico 'sto Raffaele Fitto... a guardare lui e Alfano direi che Berlusconi non aveva solamente un allevamento di signorine allegre, ne aveva anche uno di imbecilli da sguinzagliare per il Paese tanto per far sembrare belli e intelligenti quel branco di sfigati pronti a tutto per una poltrona.
Adesso, considerata la stagione, vi do una dieta infallibile: mettete questa foto sul frigorifero, ogni volta che cercherete di aprirlo vi prenderà la nausea e salterete i pasti; una volta raggiunto il peso forma piazzatela su un muro e scatenatevi con il tiro a bersaglio... perché noi non buttiamo via niente.