forse

martedì 2 giugno 2015

Ancora uno

Ormai manca davvero poco. 
Sulla copertina c'è la parola "tremenda" l'ho sentita più spesso del mio stesso nome e ancora non ho voluto approfondire se sia una cosa buona oppure no.
Questa volta è riferita al libro che ho scritto, a giorni sarà in libreria e on line, penso si possa prenotare, il mio editore è sempre Luglio.
Se avete letto il primo... beh, è tutta un'altra cosa.
Lo stile resta il mio, sintetico e scorrevole (io detesto la retorica), ma è un giallo che per qualche dettaglio di troppo mi è stato definito "horror". Non volevo terrorizzare nessuno, è solo che in certe cose mi piace essere precisa, sono una che si legge tutti gli ingredienti sulle confezioni che - è vero, a volte inquietano, ma la Nutella si continua a mangiare.
Seguiranno presentazioni, feste con gli amici e cose belle.
Mia madre era una divoratrice di gialli, ne ho letti a centinaia fin dall'infanzia, in casa ce n'erano un po' ovunque e più lei diceva che non erano per me, più li leggevo perché ero già "tremenda".
Ora mi concedo il lusso di andarlo a leggere prima di tutti, ho la mia copia zero, più in la vi saprò dire come mi è sembrato.