forse

sabato 19 aprile 2014

Felice Pasqua

La Pasqua dev'essere felice per forza, esiste il famoso modo di dire "felice come una Pasqua"... a me questo senso un poco sfugge, ma abuso del modo di dire.
Così, senza capire troppo del profondo senso religioso che rispetto... capisco un po' di più di resurrezione dopo qualche morte, ma nessuna morte vale la pena di risvegliarsi tanto per aspettare il prossimo turno.
Che fatica essere umani.
Ho in tasca qualche frammento di gioia e molti improbabili progetti che non chiamo sogni: voglio fare attenzione: il progetto ha bisogno di qualche fondamento, i sogni di un'anima spaziosa.
Mia figlia sente le vibrazioni in senso figurato, usando un modo schivo di dire qualcosa come: "sono abbastanza colta e intelligente per consigliarti di occuparti d'altro"... non critica, non giudica: esprime un suo "sentire" con la grazia di un angelo, piena di compassione.
Per essere felice come una Pasqua mi basta il suo sorriso.