forse

mercoledì 12 febbraio 2014

Vie di mezzo

Questo sì che è progresso, non si limitano più a un "buon giorno" qualunque. 
Sui social usano cartoline, immagini entusiasmanti scritte luccicose con dei "buon mercoledì"  o il giorno della settimana che è.
Io sono distratta, vivo fuori dal mondo o troppo immersa dentro al mio e così so che è mercoledì e penso che si potrebbe migliorare. 
Un bel "buon mercoledì 12 febbraio 2014" con quella foto di caffè e pasticcini mentre mi domando cosa avrei da fare e a chi diavolo viene in mente di mettere in posa degli alimenti per farne immagini così improbabili, immagini lontane dal mio vissuto e dai miei desideri.
Detesto i pasticcini, sento il bisogno di lavarmi i denti solamente a guardarli.
Mercoledì o quello che è ha il cielo del colore di un asciugamani bianco finito nel lavaggio dei vestiti neri, la temperatura del banco dei surgelati e l'immagine di qualche scatola di farmaci lasciata a vista, come se potessi scordarli.
Riprendiamoci le parole, sogni ed aspettative a ognuno i suoi.
Buon mercoledì, vi auguro di aver le palle per sopportare tutto questo e l'intelligenza di comprendere che un fiore non è l'opposto di un fucile.