forse

lunedì 3 febbraio 2014

Anche quando

L'inverno di Trieste è solamente il suo, tutte le altre stagioni si assomigliano ovunque, ma l'inverno di Trieste è il suo paesaggio.
La Bora scura non è un fenomeno frequente e nemmeno la tormenta di neve, vanno sempre a finire sul giornale come criminali di passaggio in città.
A Trieste l'inverno ha il suo odore, quello della Bora e come diavolo si spiega l'odore di un vento come quello? Non si spiega, come non si spiega l'odore della mamma o i quaderni a scuola: sono cose sempre esistite.
L'ho detto io, è vero, "Trieste è piccola", non intendevo affatto sminuirla è una sua forma di magia.
Flagellata da un vento che potrebbe spazzar via anche l'anima, Trieste ti riporta un abbraccio di tanti anni fa e d'improvviso non è trascorso nemmeno un giorno.
Trieste è meravigliosa... anche quando fa freddo, quando le antenne volano e i cassonetti della spazzatura non si fermano davanti ai vecchi con la paletta.
Si può essere molto felici, anche quando ti sembrava tardi.