forse

giovedì 10 gennaio 2013

Frammenti e cocci

Non trovo il mio agnellino.
Per chi non avesse letto "il silenzio degli innocenti" è complicato.
La mia valigia verde soffre il solletico: rideva quando l'ho messa di nuovo nell'armadio.
Scomporsi in mille parti è una difesa sciocca per non andare in pezzi, se già sei a pezzi non ti può accadere, ma la totale autonomia dei singoli frammenti crea confusione.
Il corpo rimane limitato in pochi gesti nell'attesa che qualche scheggia prenda il sopravvento, oppure che un certo numero si accordi su qualcosa... qualcosa da fare, da non fare e poi dire e non dire e... ma sì, essere e non essere, anche se non è il problema.
Un giorno cercherò una località di nome Vacca, dove, sembra, vadano in villeggiatura gran parte dei miei sogni, non li rivoglio indietro, vorrei soltanto sapere se stanno bene, se sono felici e se, così lontani da me si vive meglio,
Quando troverò l'agnellino, sarò io a sgozzarlo.