forse

martedì 20 novembre 2012

Pronto? intervento

Sulle mie lagnanze di salute sorvolo, inutile ripetere le cose cambiando sequenza o intensità, non ne parlo, mi annoia, se un giorno starò bene, non dirò neanche quello per scaramanzia: sì, a volte sono anche superstiziosa.
Questa notte, alle 3, dormivo, mi ha svegliata il suono del campanello di casa, non ne ero troppo convinta perché potevo averlo sognato, ma ero sveglia e... una puntata in bagno ci voleva.
Prima di tornare a letto mi sono lasciata tentare dalla curiosità e ho guardato dallo spioncino: c'era qualcuno con capelli neri e spettinati e un collo, non ho visto altro, ma di solito quella è roba che va in giro addosso alle persone... ho avuto paura.
Non della persona o delle sue intenzioni, ma del male fisico che senza dubbio avrei inflitto se solo si azzardava a toccare la maniglia, orrore dello scontro fisico: ho chiamato il 112 e ho spiegato la situazione, mi rispondono "adesso le passiamo la Polizia di Stato perché sono loro competenti..." (intanto it poteva essere entrato) ripeto la storia alla Polizia, mi dicono "mi raccomando, non apra a nessuno che noi arriviamo" se volevo aprire perché chiamare loro? quindi, non dovevo aprire nemmeno a loro?
Nel frattempo it poteva avermi uccisa, tagliata in due per trasportarmi agevolmente in due comode valige, ripulito in giro con la candeggina e sfogliato l'album delle foto di famiglia.
Starsky e Hutch sono arrivati sulla scena del crimine in tempo per trattarmi da ansiosa dicendomi "sarà stato il solito ubriaco..." il solito? quale solito? adesso capisco i casini che combinano con le intercettazioni, credo che l'unica del condominio che ogni tanto alza il gomito sono io e giuro che non mi suono alla porta alle 3 di notte.
Qualcosa adesso è chiaro: "pronto intervento" quel "pronto" è riferito al telefono e non alla velocità, insomma si pronuncia "pronto? intervento" e dopo bisogna inventare qualcosa per intrattenere i malviventi nel frattempo, metterò delle riviste sul pianerottolo, bibite no, altrimenti avrebbero ragione che è ubriaco.