forse

sabato 3 giugno 2017

Ai confini dell'allergia

In un vecchio episodio della serie "ai confini della realtà" un impiegato amante della lettura, va a chiudersi nel caveau della banca per cui lavora a leggere in santa pace.
Nel frattempo la razza umana sparisce, non ricordo perché, forse un attacco alieno.
Quando esce dal caveau e si rende conto della situazione: l'unico superstite amante della lettura va alla biblioteca per leggere quanto vuole, ma... gli cadono gli occhiali che si rompono (all'epoca le lenti erano di vetro), non può più leggere. e si spara.
In queste giornate di pollini e feroci fioriture rimango a lungo chiusa in casa a leggere e guardare film.
Quando esco mi sento sempre un po' straniata e mi ritorna in mente l'episodio di fantascienza particolarmente angosciante per chi porta gli occhiali, ma ho provveduto ad avere lenti di riserva ovunque.
Invece nel ritrovare anziani in bicicletta in fila per quattro, mostri in bermuda con la scarpa ginnica ed il calzino corto e donne inzuppate di profumo scadente mi fa sentire un po' delusa.
Allora volevo avvertire gli alieni cattivi di non preoccuparsi per me: ho un sacco di occhiali: prego, fate pure.