forse

martedì 27 settembre 2016

Strategia del falso

Dare dignità di notizia a faccende sfuocate provenienti da paesi come la Cina deve avere uno scopo, insomma che un'adolescente abbia ucciso entrambi i genitori perché sofferente di dipendenza da internet - anche leggendo l'articolo, non sarebbe esattamente vero.
In alcuni titoli viene addirittura definita "drogata di internet".
La sedicenne era stata spedita in una sorta di lager dove con metodi poco ortodossi pretenderebbero di curare i giovani troppo presi da internet, anche con l'utilizzo di torture ed elettroshock: è fuggita ed è andata ad ucciderli.
Far passare l'idea che possa esistere la "dipendenza da internet" mi sembra inaccettabile, non mi risulta che nessun obeso americano sia mai stato tenuto lontano dal cibo-spazzatura con la coercizione e potrei scrivere un lungo elenco di eccessi, abusi e vere dipendenze coltivati dalla gran parte della specie umana... ma qualcuno è mai stato allontanato dal televisore?
No, perché internet è libero e in questo "scoop" ci vedo il seme per sferrare qualche attacco alla libera circolazione di notizie alla faccia dei giornalai venduti.
Personalmente mi dichiaro disposta a rinunciare ad alcune ore di internet in cambio della sparizione di Bruno Vespa dalla tv di Stato.
Quanto ai cinesi mi auguro che una volta finito di copiarci ogni genere di articolo commerciale si facciano qualche forchettata di democrazia.