forse

domenica 3 aprile 2016

Soluzioni efficaci


Dubito di avere un carattere speciale, immagino che milioni di altri individui vivano in un precario equilibrio psico-emotivo sentendosi molto saggi e virtuosi per ogni vaff@ non espresso.
La conquista non sono gli ansiolitici quanto i gastroprotettori: la tolleranza è acidità di stomaco, siamo tutto un somatizzare la frustrazione di fingersi civili...
(devo aprire questa parentesi per ricordare che la parola "tolleranza" è un modo di sopportare)
Io avevo proprio voglia di spalmarla su un muro, alla faccia della non violenza.
È che certe persone non sembrano effettivamente umane; nessun essere umano ha i capelli del colore di un evidenziatore, l'intelligenza di un pesce rosso e la parlata di una segreteria telefonica... non è umana: penso che se la schiacciassi ne uscirebbe detersivo per i piatti.
Girano un sacco di leggende sulle persone che non si arrabbiano mai e su quanto sia poi relativo questo mai: mi è durata 48 ore, ma ho imparato che in stato di grande inkazzatura non si parla e non si agisce.
Insomma non ci vuole molto a usare il favoloso  repertorio di: non ho capito, non lo so, non ne sono capace, non ci riesco e ma è troppo difficile.
Non è terribile stare su una nave che affonda quando sei l'unica ad avere le ali.