forse

lunedì 11 aprile 2016

Facciamoci vedere

Per me un inverno come quello appena trascorso - come clima, rasenta la perfezione... fatta eccezione per le giornate in cui la Bora mi ammazzava le piante sul balcone.
Invece la cosiddetta "bella stagione" non mi convince per niente: ho visto il primo anziano con i calzoni corti e mi è sempre più chiaro il senso del vivere da sola.
Durante tutto l'inverno potevo tenere sempre una finestra aperta e non entravano insetti, polline o qualche piuma di piccione: dalle finestre entrava solo aria pura. Adesso mi entrano in casa alcune puntate di Quark e l'intera serie di "medici in prima linea" con antistaminici, colliri ed aerosol.
Se fossi proprietaria di un hotel su qualche lungomare probabilmente me la farei piacere questa bella-stagione-non-per-me.
Il consiglio non richiesto di oggi riguarda il 17 aprile: andate a votare per il referendum. 
Votate come vi pare, ma andate a votare.
È importante che si vada tutti a votare perché i referendum sono lo strumento che noi "comuni cittadini" abbiamo per far sentire la nostra voce anche quando non ci sono delle elezioni.
Anche se il quesito referendario non vi sembra una gran cosa, andate a votare perché è un bel modo di mostrare i nostri muscoli al governo.
...e se ci andate con il sorriso sulle labbra, incidentalmente mostreremo anche i denti.