forse

lunedì 28 marzo 2016

Nata ieri

Ho una pessima notizia: so come evolve l'eterna adolescenza della generazione "fruttolo".
L'unica frase di senso compiuto con l'implicita minaccia di una lite: "non capisci niente" perde la sua valenza adolescenziale quando il tono di voce con cui viene pronunciata cambia da rabbioso a spocchioso.
Rimane inalterata la possibilità di scivolare in un conflitto verbale di intensità direttamente proporzionale a quanto invece avete capito benissimo.
Anche l'odioso intercalare "guarda che io lavoro", frase che si sperava di non udire più smettendo di frequentare maschi stupidi, verrà servita fritta e fredda a scopo preventivo per tutte le accuse che un grillo parlante scrive sopra a dei post it in zone molto remote dell'inconscio.
Dallo specchio allo smartphone son tutte ad imitare il mitico bacetto della signorina Silvani per altrettanti Fantozzi da prendere o lasciare.
In fondo che ne sanno, son nati tutti dopo... io invece continuo a sentirmi nata ieri.