forse

mercoledì 20 gennaio 2016

Insani passatempi

Capisco che presto viene Carnevale, ma il pensionato in bicicletta travestito da ciclista professionista fino all'ultimo dettaglio, sulla linea di mezzeria, alle otto e un quarto del mattino in via Battisti faceva sul serio.
Lo so che non sta bene passarci sopra con l'automobile, ma potrei avere un orgasmo se vedessi un vigile che appioppa una bella multa a uno di questi pazzi scatenati del pedale che si fanno beffe degli articoli 143, 182 e 377 del Codice della Strada.
Non li sopporto nemmeno quando si riuniscono in branco per farsi la Costiera in fila per quattro e trovo i loro travestimenti di quel tipo di ridicolo che non fa ridere.
Eppure di cantieri da scrutare ne abbiamo a centinaia... vero che in bicicletta riescono a infastidire molte più persone, ma anche questa necessità di dare noia al prossimo sarebbe da curare: in fascia oraria critica anche con zero gradi!
Dopo mezza dozzina di nonni-paletta, il ciclista in via Battisti è stato troppo anche ascoltando i Conigli alla radio.
Godersi la pensione dovrebbe essere un dormire fino a tardi e fare cose divertenti: farsi mandare affanqlo da tutti fin dalle prime luci dell'alba non ha senso, in fondo si può essere imbecilli anche senza farlo sapere proprio a tutti.