forse

venerdì 4 dicembre 2015

Mali immaginabili

Ho avuto un virus in tre scomode rate, di solito i sintomi arrivano tutti insieme, si fa testamento, ma si guarisce in fretta e dopo un paio di giorni si possono dispensare rincuoranti "due giorni e passa tutto".
Quindi non posso rincuorare nessuno, anzi, posso terrorizzarvi affermando che non era nemmeno la "influenza" quella ministeriale per cui fanno il vaccino, era un virus, uno dei tanti.
Sono rimasta a letto ad ascoltare la televisione confondendo le polemiche sui presepi con Law & Order, ma posso garantire sull'innocenza del presepe: non è stato lui.
Ho tentato di sviluppare una mia opinione sul presepe, ma non mi riesce... sarà perché ancora non ho stabilito se preferisco il Pandoro oppure il Panettone o perché queste sono questioni de lana caprina?
Stavo lì con la febbre e immaginavo comitati di mamme imbufalite contro il panettone senza canditi, pensavo a quelle povere dementi che non fanno una piega per i problemi veri del Paese e si sfogano alla scuola elementare dei loro poveri figli, quelli che in pensione non ci andranno mai.