forse

mercoledì 9 dicembre 2015

Doni demoniaci

Siete stressati per i regali di Natale? Non vi vengono le idee? Avete male ai piedi al solo pensiero di un centro commerciale?
Anch'io.
Eppure qualche consiglio non richiesto ce l'ho.
Non regalate profumi! Ci sono persone che stanno al profumo come lo stuzzicadenti a tavola e dopo il "dono" ci ammorbano almeno fino a metà febbraio, quando San Valentino la freccia la userà per mettere fine alla guerra chimica.
Regalate liberamente saponi neutri e doccia-schiuma dalle fragranze delicate, esagerate con gli spazzolini da denti elettrici, i calzini in filo di Scozia rigorosamente LUNGHI e morbide e sobrie sciarpe in tinta unita.
Regalate libri. 
Se non siete degli intenditori o - peggio, se il libro è destinato chi forse legge poco, evitate quei romanzi contenenti parole desuete quali "favellare", "algido" e roba strana che il malcapitato finirebbe per ripetere senza alcuna ironia... lo so che quei libri lì costano poco, ma per evitare danni alla comunità esistono i libri con le ricette di cucina per tutte le tasche.
Non donate bottiglie pregiate agli alcolisti, dolciumi ai diabetici o mutande rosse a chi sarebbe capace di indossarle.
Insomma fate attenzione di non essere demoniaci con l'idea d'essere "buoni".