forse

venerdì 13 novembre 2015

Realtà galleggianti

Dopo tanti anni una ha anche diritto di averne la scatole piene di prestare attenzione e mille accorgimenti per non far soffrire le persone gelose... ecchediavolo, che andassero a curarsi, non se ne può più di vivere su una specie di campo minato: ma le persone gelose si pongono mai lo scrupolo di non ferire quelli che non hanno le allucinazioni?
Il mondo è un fatto dispari.
Nella prossima vita voglio essere gelosa, permalosa, isterica e pure incline al pianto, questo tipo di donna vince guerre di cui è a conoscenza solo lei, la "primadonna gelosa".
Per esempio si presenta a una grigliata all'aperto in abito lungo, trucco e gioielli mentre le altre in infradito e prendisole si chiedono dove avranno sbagliato, l'essere che tiene al guinzaglio è "suo" marito.
Quando lo parcheggia in mezzo ad altri maschi sparla a ruota libera della famiglia di lui e dozzine di pessime persone impegnate a rovinarle la vita, ma se esso è nei paraggi ha un repertorio inesauribile di "ho freddo", "ho sete", "passami lo scialle" e ordini che egli - ben addestrato, esegue come un automa.
Un imbecille del genere non interessa a nessuna, ma se vi capitasse di tenere anche una brevissima conversazione con costui, diventerete istantaneamente "quella stronza".
La "primadonna gelosa" non ammetterà mai di aver sposato un idiota leggermente provolone, no: sono le altre che sono tutte put@, non pensa nemmeno per un istante che se nessuna gliel'ha ancora portato via è solo perché la merce di scarto non interessa nemmeno a quel branco di donnacce che la tollerano come le zanzare d'estate.
Tra le migliori performance della "primadonna gelosa" c'è quella di non presentarsi ad una festa/evento pensando di riempire i pensieri di tutti a chiedersi "come mai?" ... invece no, nessuno si domanda come mai le scarpe nuove non gli fanno male, al massimo si pensa "ma che qlo".