forse

giovedì 19 novembre 2015

Incurabili

Un tipo di umanità che tollero davvero male sono quelli che godendo ingiustamente di un'ottima salute ti vengono a trovare all'ospedale dopo una colica renale o un'appendicite acuta e dandosi arie da esseri superiori esordiscono con: "è tutto psicosomatico".
Subito dopo ci sono quelli con i consigli idioti tipo: "dovresti mangiare sano... bere molta acqua... ecc."
I trasversali: "non dovresti fumare" e se non fumi "è colpa dell'inquinamento".
Infine quelli che ne fanno una faccenda religiosa: "Dio ti sta mettendo alla prova" e altre religioni più o meno famose che chiudono il cerchio con gli psicosomatici.
Preferisco quelli che ti portano cioccolatini che non puoi mangiare e ti raccontano l'abbuffata della sera precedente, proprio mentre tu pensavi di avere poco da vivere... almeno si possono mandare affan@ apertamente.
Certa gente dovrebbe riflettere sul fatto che i peggiori imbecilli del pianeta si fanno saltare in aria al grido di "allah akbar" e che l'affollato mondo delle divinità immaginarie oltre ad essere diventato davvero affollato è anche peggio che confuso.
Essendo non violenta ho dovuto accantonare il sogno di dare una randellata sugli stinchi e dire che è un problema psicosomatico, che passerà con una dieta equilibrata o una preghiera.
La verità è che l'essere brutti e stupidi non è certamente un problema psicosomatico, non passa con una sana alimentazione e con nessuna preghiera, ma non ha senso dirglielo perché... tanto non capirebbero.