forse

domenica 8 novembre 2015

Arancia satanica

Ieri niente spesa perché lo sciopero si fa tutti insieme, anche se la Rai ha mostrato due casalinghe che hanno dichiarato cose come: "ah, io non me n'ero neanche accorta..." io ne posso portare 200 che se ne sono accorte eccome e si sono astenute pure dal cercare "quello aperto".
Ho pensato che in fondo ho sempre troppo cibo dentro casa, a volte butto via roba scaduta e non va bene, tanto anche quando faccio la spesa qualcosa la dimentico sempre.
Questa mattina non avevo biscotti per la prima colazione. Ho avuto il pensiero sadico di andare a suonare alla cara vicina che mi viene a soffiare il fumo in faccia, ma non si fa la guerra prima di colazione.
Da qualche parte dovrei avere un tostapane per quel favoloso pane delle buste che dura più di un matrimonio, ma ricordo a stento dove tengo i vestiti, prima di colazione.
Ho trovato un pacco di Savoiardi. 
Sono praticamente delle spugne zuccherate che si bevono tutto il tuo caffè, si spezzano mentre apri la bocca per mangiarli e si rituffano dentro al caffè schizzandoti gli occhiali: fare colazione con i savoiardi è roba da duri.
Anche decidere di mangiare l'arancia e non spremerla è stato devastante, appena incontro un vegano gli racconto come si è difesa quella lì per non lasciarsi sbucciare.
Confesso di essermi messa a disegnare facce cattive sulle rimanenti arance, avrò anche diritto di giocare un po' e in fondo ho saltato Halloween, ma questa qua è terribile, mi è venuta con la faccia da Alfano e i denti di...
Il fatto è che i cattivi in qualche modo si assomigliano tutti, anche gli stupidi, mentre gli stupidi cattivi dicono di fare il bene degli altri quando fanno il loro comodo.
...adesso mi tocca mangiare un'altra arancia, non posso certo lasciare in giro questa faccia qua.