forse

mercoledì 21 ottobre 2015

Mali di città

Lavoro in centro, dove la pratica di lasciare automezzi in seconda fila è molto utilizzata.
A parte i deliri fuori dalle scuole elementari quando madri e padri arrivano a bloccare il traffico fermandosi in mezzo alla carreggiata per far scendere i loro pargoli (parlo di bimbi sani e normali), esistono dozzine di ragioni tutt'altro che plausibili per lasciare l'automobile in seconda fila.
Ritirare o portare indumenti in lavanderia, acquistare il pane, consegnare qualcosa, ritirare qualcosa e addirittura bere qualcosa... non li sopporto!
Mentre le signore si scusano e cercano di andarsene alla svelta, "loro" no, ti fissano con odio e invece di scusarsi hanno un patetico repertorio che va da "guarda che io sto lavorando" fino all'insulto spudorato... immagino che se fossi Pedro, alto uno e novanta e con due spalle così chiederebbero scusa pure "loro".
Avrei voglia di spiegare ad essi che il testosterone serve per altre situazioni perché tentare di tirar rissa con una donna è proprio da sfigati.
Qualcuno un po' più esasperato di me ha esagerato, perché anche imbrattare i muri non va bene.