forse

venerdì 14 agosto 2015

Superstiziosa-mente

Non sono certo immune dalla mania di fotografare qualunque cosa con lo smtp, la maggior parte delle mie foto viene eliminata per due ragioni fondamentali: 1 - sono orribili, 2 -  non hanno senso.
Lascio perdere i selfie perché voglio dormire serena la notte.
Ieri, dopo anni di "lavori in corso" mi sono accorta che il Palazzo delle Poste non ha più l'impalcatura, forse esagero, ma quei lavori di restauro avranno l'età di mia figlia, quindi ho elargito uno scatto al palazzo restaurato: la foto è una schifezza, ma non immaginavo di farne l'illustrazione per un post.
Essendo completamente priva di controllo sul corso dei miei pensieri, quando oggi ho trovato un avviso di andare a ritirare della posta proprio lì, nella mia mente è partita la proiezione del film "sono un fenomeno paranormale" in versione Adriana.
Mi son detta che potevo fotografare la Banca d'Italia o qualche altro edificio dove si viene convocati per ottime notizie.
Ho trovato in questa sequenza casuale tutti i significati più assurdi: io non ci volevo andare alle Poste il 14 di agosto sotto un sole assassino e ditemi se non ha un ché di maledizione questa sequenza di casualità.
Ovviamente si trattava di notizie antipatiche, non brutte, ma di quelle che ne faresti a meno volentieri e certo che potevo andarci dopo Ferragosto, ma chi ci vive con l'ansia del "chissà-di-cosa-si-tratta?"
Gli avvisi di giacenza dovrebbero essere dotati di un paio di ansiolitici e magari essere leggermente più prodighi di indicazioni perché una convocazione alla Provincia viene definita "atti giudiziari" che è più o meno come dire a uno col mal di testa che potrebbe trattarsi di un tumore al cervello.
Quindi mi rifugio nella fantasia, nei miei incredibili poteri magici di cui farò un uso più oculato... e poi dicono che i "selvaggi" non vogliono farsi fotografare per non farsi rubare l'anima.
Io, nel dubbio, fotograferò qualche bella nuvola.