forse

venerdì 28 agosto 2015

Panico sfacciato

Quindi oggi non era giovedì. 
Un giorno è scomparso dalla mia vita senza neanche salutarmi, ma a volte si è trattato anche di mesi, lo so che pare strano.
Non ho sofferto esattamente di amnesia, so le cose che sono accadute, però non le ricordo e so anche che questo blog è cominciato per tentare di trattenermi i ricordi, così ho scoperto che la vita è fatta molto più di vuoto che di contenuti e allora forse ho smesso di ricordare il nulla, non ha senso.
Posso fantasticare su questo giovedì oppure intervistare chi mi sia stato accanto lasciando sempre il sospetto che scherzo perché anche il "fare sul serio" non è proprio il mio forte.
Questo emozionante mercoledì si avvicina, quando hai tanta gente davanti e ti sembra di non conoscere nessuno e mentre parlo mi meraviglio perché mi pare sempre di non averle sentite uscire dalla mia mente quelle parole... di solito va tutto bene, ma dicono che soffrire di panico sia un fatto naturale.
Eppure mi stupisco, mi hanno sempre detto che ho la faccia tosta e ci credevo... anche la faccia di bronzo ha il panico.