forse

giovedì 16 luglio 2015

Cediamo il formaggino

In effetti non sono andata al mare e nemmeno ho portato a lavare l'automobile, oggi ho fatto l'amica di salvataggio e sono stata a pranzo fuori - anzi dentro, con l'aria condizionata.
Mi sono sentita scema nel rifiutare di bere alcolici "dopo devo guidare" ho detto, ma con questo caldo non c'è un solo vigile in giro, infatti sembra di essere ritornati agli anni '80 con le automobili lasciate in terza fila, sui marciapiedi o sulle strisce pedonali: niente multe: i vigili stanno all'ombra o sigillati nelle auto di servizio con il clima a palla.
Non possiamo certamente dar loro torto.
Dal momento che l'informazione è defunta. ho scoperto una vera passione per le bufale spudorate, in fondo è un modo di sognare pure questo.
La migliore del giorno è stata questa secondo cui Renzi avrebbe ceduto alcuni territori italiani alla Germania a fronte del nostro debito inestinguibile... vivendo a Trieste mi sono subito immaginata di svegliarmi un giorno e ritrovarmi a vivere all'estero senza aver alzato un dito.
Mica male eh?
Giusto ieri pensavo che potremmo cedere il tempio di Monte Grisa, quell'obbrobrio che noi chiamiamo "il formaggino" e rovina il nostro bel paesaggio.
Per qualche milione di Euro potremmo cederlo con preghiera di portarselo via fisicamente, le diamo in omaggio la nuova piscina con l'ippopotamo incluso... un vero affare!
Paghiamo i debiti così che mi fa sentire un genio... del male.