forse

lunedì 20 aprile 2015

Travi nel naso

Non troppi anni fa il fumo di sigaretta era cosa tollerata quasi ovunque, in fondo chi soffre di tabagismo non perde il lume della ragione come gli alcolisti e la maggior parte dei fumatori riesce a trattenersi in presenza di minori e ovunque la cosa sia inappropriata
I forti fumatori si danneggiano di certo la salute quanto i forti bevitori, ma nessuno ha mai compiuto stragi guidando sotto l'effetto di un sigaro, ucciso la moglie o commesso gesti sconsiderati a causa della dipendenza da tabacco.
Quindi si è intelligentemente deciso di combattere il fumo e non l'abuso di alcool, probabilmente perché la categoria dei fumatori e composta da persone ragionevoli e il divieto viene rispettato ovunque.
Capita che gli imbecilli tendano ad allargarsi, e ovunque l'odore del fumo è stato soppiantato da insopportabili profumatori per ambienti, io li uso al posto dell'insetticida, sono molto più efficaci.
Qualcuno gli insetti potrebbe farli fuori con l'alito o sfilandosi una scarpa e spesso si tratta di persone che fanno delle scene pazzesche per la puzza di fumo... 
Perché è "socialmente accettabile" lamentarsi per l'odore del fumo, mentre dire a qualcuno "puzzi quanto una capra" è la fine certa di un'amicizia, lo stesso vale per l'alito e tutti gli altri odori sgradevoli di cui l'essere umano è capace.
Insomma una società di ipocriti si dovrebbe annusare le travi dentro al naso.