forse

lunedì 27 aprile 2015

Meno di me

immagine www.gazzetta.it
Dispiaciuta e contrariata per il terribile sisma, la situazione politica e tutto quanto continuamente spiattellato dalla stampa, ma veramente nauseata dai dementi del pallone.
Visto che i comportamenti ed il quoziente intellettivo sono esattamente gli stessi dei cretini dell'isis, applicherei senza il minimo dubbio tutta la normativa anti terrorismo.
I malati di mente che arrivano a tanto meritano il carcere duro a vita, anche a tutela delle persone normali che allo stadio ci vanno per divertirsi, qualcuno ci porta anche i bambini, sarebbe un luogo idoneo per un divertimento sano.
Dissento dai giornalisti che li hanno chiamati "tifosi"!
Signori, un minimo di proprietà di linguaggio; i tifosi sono coloro che fanno il tifo, quelli che mettono le bombe sono terroristi e poco importa se (per fortuna) nessuno si è ferito in modo grave, una bomba allo stadio è terrorismo.
Non capisco niente di calcio, non distinguo una squadra da un'altra, ma quei disgraziati ne capiscono anche meno di me.