forse

domenica 25 gennaio 2015

Il principe azzurro

immagine dal web
Ci sono cascata, ho parlato di Renzi e pubblicato sue immagini: sono entrata nell'odioso loop e non mi piace.
Adesso esco.
Il pensiero libero non dovrebbe mai essere una protesta, non dev'essere un'ovvietà dettata dall'assenza di alternative. 
Continuerò a inveire contro i dementi che usano violenza fisica e psicologica contro le donne, senza aderire alla buonistica teoria che lo facciano perché le considerano oggetti. 
No, io non credo sia così.
Penso si tratti di una forma di omosessualità così repressa da spingerli a distruggere quello che non sono e mai potranno essere.
Conosco decine di sfigati che dicono di essere "amici" di uomini normali  che di tanto in tanto ci parlano del più e del meno in qualche bar, si beano di quel minimo interesse rimediato da uomini ignari di avere un vero e proprio ammiratore, un innamorato.
Gente che un vero amico non ce l'ha perché li potrebbe scoprire.
Forse dovremmo consentire anche a "loro" di indossare cose deliziose, colorate e frivole.
In fondo anche il famoso principe azzurro non ha un look precisamente sobrio, eppure lui le donne le fa felici e non le picchia.
Presto ci sarà il Carnevale, provate a farci caso: molti si mettono in maschera, ma tanti ne approfittano per potersi travestire... da donna.