forse

sabato 4 ottobre 2014

Profezia autoavverante

Con il post di ieri ho perso ben tre followers, se il mondo avesse statistiche come le mie sarebbe un gran bel posto.
Tre followers non sono nemmeno quattro gatti.
Ho intervistato un numero sufficiente di signore dell'est per poter spiegare la ragione per cui i nostri uomini perdono la testa per loro.
Perché a noi, guardandole, ci sembrava proprio una cosa inspiegabile: niente classe, non particolarmente belle, mani poco curate... ma noi pensiamo con la logica.
Tanto per cominciare gli italiani sono dannatamente esterofili, ma le loro ragioni "culturali" non consistono nella curiosità, quanto di atteggiarsi a grandi anfitrioni nel raccontare la vera storia della pasta a qualcuno disposto a starli ad ascoltare.
Il maschio italiano si sente un dio di fronte a una donna che fugge dalla miseria o - peggio ancora, da qualche compagno alcolizzato e violento, meglio se da entrambe le cose.
Le signore dell'est glissano sulle loro lauree, risparmiano sulla depilazione, gli abiti firmati e i profumi di marca: sono "modeste".
Ecco alcuni consigli avuti da una deliziosa signora rumena:
"Se lui dice tuo profumo buono, tu dire che solo sapone! Dopo lui ti regala profumo!"
"Uomo italiano non piace divorziata, lui cattolico, dire vedova, lui piace vedova"
"A letto molto timida, tutto paura, lui vuole sentire grande."
"Metti vestiti brutti e lui porta te boutique e ti regala"
"Tu sempre dici: oh, questo troppo per me! Lui piace e da ancora"
Altro che parlare di erotismo eh?
Si chiama "effetto pigmalione" o Rosenthal, il primo che studiò il fenomeno della "profezia autoavverante"... probabilmente nei paesi dell'est queste cose le insegnano alle scuole elementari.