forse

martedì 7 ottobre 2014

Furbetti sul pianeta

Questa storia dell'articolo 18 è diventata una faccenda anche più grande di quanto potrebbe apparire analizzando il merito.
Pur di non tutelare i precari si tolgono le tutele ai non precari... è come spaccare le gambe a tutti per modificare il concetto comune di disabile.
Dopo toccherà alla magistratura.
Moltissime persone sbagliano in buona fede e l'attuale presidente del Consiglio ha un personale carisma da "bravo ragazzo", ma la differenza tra una mossa intelligente e una furberia è talmente evidente che la buona fede va a farsi benedire con i nostri diritti.
Quand'è stato che abbiamo smesso di distinguere i fatti dalle chiacchiere?

Questa mattina sono andata a fare le analisi del sangue.
Ho tenuto l'ascensore fermo per aspettare un signore anziano che camminava a stento, non mi ha nemmeno ringraziata, ma... pazienza.
Usciti dall'ascensore, camminava benissimo, anzi, ha fatto una corsa per prendere il numero prima di me: simpatico eh?
Quando è arrivato il mio turno (dopo il furbetto) lui stava ancora nell'ambulatorio, l'infermiera gli stava dicendo: "aspetti qui cinque minuti o anche dieci è meglio" e lui le ha risposto: "certo, aspetto, non ho nessuna fretta."
Non riesco a smettere di essere scema.