forse

giovedì 4 settembre 2014

Streghe tecnologiche

Ci sono delle telefonate che adoro, ne vado proprio pazza perché mi fanno ridere da matti.
Io telefono e posso dire quello che voglio, anche tacere. Lei mi risponde un mucchio di cose che non capisco, risponde a domande che non le faccio e mi fornisce strane spiegazioni su cose di cui non so proprio nulla.
Sono le telefonate di salvataggio.
Perché siamo adulte, mica sceme: quando non ci convince la compagnia di qualcuno a pranzo o a cena, bisogna pur ricevere una bella telefonata cui poter rispondere un bel: "Oh, mi dispiace, arrivo subito."
Molto più elegante che dire a Tizio o Caio cose come: "Mi stai annoiando a morte" oppure "Vederti mangiare mi fa orrore"... ne conosco una molto più rude, ma conto sulla vostra immaginazione.
Una donna come si deve ha sempre almeno due cellulari, due sim card e un'amica di emergenza che farà squillare quell'apparecchietto un po' passatello al momento giusto.
Il destino ha sempre bisogno di una mano, ma spesso si accontenta anche solo di una telefonata: siamo streghe tecnologiche.