forse

martedì 16 settembre 2014

Rifiuti burloni

Immagine tratta dalla pagina FB "scovazoni de Trieste
La santa che vive in me, al posto del riposino pomeridiano ha voluto pulire dentro al frigorifero, una particolare tortura che si fa con l'apparecchio spento, quindi al buio.
Non era sporco, credo di aver bisogno di uno psicologo o un bravo esorcista: sono stanca morta.
Montagne di impegni si addensano verso il fine settimana e io sperimento faccende domestiche di martedì: attività inutili quanto guardare il tg1 all'ora di pranzo.
Renzi parla ininterrottamente da non so quando, ogni volta che accendo la tv lui sta lì e parla, anche se adesso comincia a sembrare un po' sgualcito: non capisco una parola.
Grazie a una delle più infelici e disorganizzate iniziative del Comune di Trieste i rifiuti sono diventati oggetto di ansie, preoccupazioni, malumori e ilarità.
La città è cosparsa di rifiuti esattamente come si è visto accadere altrove, la preoccupazione è per l'inizio degli incendi. 
Nei nostri incubi cumuli di rifiuti incendiati diventano roghi indomabili alle prime raffiche di Bora.
Dicevamo che sono stupidi per scherzare, purtroppo hanno voluto dimostrarci che da scherzare non c'era proprio nulla.