forse

mercoledì 17 settembre 2014

Porno mafia

Ieri ho parlato della spazzatura di Trieste, al resto del pianeta non importa un bel niente, ma io sono a Trieste e il resto del pianeta è sempre dove sono io.
Me lo ricordo il mio impegno a inserire discorsi pruriginosi nei miei post e, a proposito di spazzatura: mi viene in mente la difficoltà di alcune persone a metabolizzare la fine di una relazione.
Lasciarsi da buoni amici è l'auspicabile soluzione, come quando scendi dal treno e saluti quei simpatici compagni di viaggio sapendo benissimo che non vi cercherete mai, però ci si scambiano pure i numeri di telefono.
Non va sempre così e le statistiche ci fanno notare che quelli che spesso hanno qualche problema sono spesso i signori maschietti, dico prevalentemente, non sarà una regola al 100% altrimenti inventavano un vaccino.
Pare che alcuni portano l'autostima nelle mutande, non è certo un problema di amore. 
L'idea che "lei" trovi più interessante un altro li tiene svegli la notte, il pensiero che la ex possa essere felice da sola li rende folli e purtroppo lo sappiamo che esistono quelli che arrivano all'eliminazione fisica della malcapitata.
Questo genere di umanoidi vanno scaricati con qualche cautela:
Prima di tutto lasciateli blaterare sul fatto che sono stati loro a scaricarvi, mostratevi anche affrante e se qualcuno vi fa notare che da qualche mese vi vedono in giro con un altro dite che si tratta di prove generali o di un parente.
Se vi cerca mostratevi felici di sentirlo e domandategli un'ingente somma di denaro in prestito.
Ma se tutto questo non dovesse funzionare: ditegli che siete finite in un giro di porno-mafia e siete già approvvigionate di qualcuno che vi ucciderà se vi comportate male.