forse

venerdì 16 maggio 2014

Robot

PH. FRANCO WENDLER
Notizie del giorno:
Politica interna: litigano tra loro.
Politica estera: ridono di noi.
Cronaca: solite cose, cambiano solo i nomi, mafia, mani pulite, barconi e berlusconi non mancano proprio mai... qualche crollo qua e là a vario titolo.
Inserti disparati: diete, shopping, barche, automobili e case... tutto dannatamente uguale da trent'anni.
Parliamo di me: ho sonno appena sveglia, il mio caffè è cattivo e non ho voglia di fare proprio nulla, è sempre un dannato telefono a strapparmi al sonno: ero un robot.
Un robot ha una pazienza sconfinata perché non gli importa di nulla, non ha freddo e non sente caldo, fa ogni cosa con precisione, quando va fatta e nel modo corretto: dirà di no al momento opportuno, neanche un istante prima.
I robot sono senz'anima perché nessuno dotato di tale accessorio si potrebbe annoiare in quella misura lì.
Io sogno di essere un robot, ma nessun robot sognerebbe di essere me.