forse

martedì 1 aprile 2014

Standard esistenziali

L'en pelin della sfiga non si fa tutti i giorni - per fortuna, si dice, ma anche un accidente, la fortuna è tutta un'altra cosa.
Certo che l'ho avuta la tentazione di commentare. Un comportamento idiota tipo olimpiadi del disadattato: uno fa una cazzata e noi giù a dimostrare che le sappiamo fare pure noi, magari anche più grosse.
No.
Le persone con problemi di autostima dovrebbero farsi amputare la coda di paglia alla nascita. 
Il complesso di inferiorità è il disagio esistenziale del permaloso, quel tipo di egocentrico affetto dalla bizzarra convinzione che l'intero pianeta lo osservi giudicandolo... con il tempo si cronicizza diventando paranoia.
Che male ci sarebbe nell'essere brillantemente ordinario, piuttosto di rimpiangere glorie sfiorate e mai raggiunte, manifestare un perpetuo livore verso gli immaginari giudizi del prossimo e sentirsi un anticonformista nel trascurare le elementari norme igieniche e comportamentali dell'essere civile?
Non mi domando perché qualcuno si mette l'anello al naso, preferisco sapere per quale ragione lo fa.
Certe conversazioni si possono tenere soltanto con persone al di sotto dei 130 cm di altezza e non abbiano mai letto un libro di Kafka.