forse

martedì 18 marzo 2014

Killing me

Ancora una bella giornata, di quelle che stupiscono, di quelle mezze stagioni che da sempre tutti dichiaravano scomparse.
Bugiardi.
Ci sono le mezze stagioni e anche i tre quarti, c'è un mucchio di roba strana dentro e fuori di me, roba che mi serve del coraggio per capire.
Ho gli occhi pieni di impossibile da vedere, anche a colazione o mentre Angelo mi taglia a fette con la motosega: vedo.
Ho sempre avuto troppa immaginazione, me lo diceva sempre pure la mia mamma che acquistava biglietti della lotteria... 
Ho sempre la tendenza a esagerare, ma a che serve il di più se non lo usi?
Quando non scrivo sono là a vivere cose di cui non sono capace di scrivere, come se la mia mente non fosse più la mia, ho pensieri che non si lasciano afferrare dentro alle parole, eppure esistono.
So come si sente una mela dentro al frullatore, ma so anche come si sente il vento.
Ho in mente una canzone, questa qua