forse

sabato 11 gennaio 2014

Far nulla produttivo

Ignorarli.
All'inizio è difficile, vien da pensarci, viene voglia di dire delle cose, convincerli a piantarla di sbagliare... NO, meglio ignorarli, tutti.
Perché quello che non guardo, non ascolto e non penso non esiste e non dico quel vigliacco fingere di nulla verso le cose che dovremmo affrontare, la propria vita va vissuta al meglio.
Ignorare gli sbagliati e i loro sbagli.
Una forma di rivoluzione pacifica, culturale e sentimentale: ignorarli e basta, da non saperne mai più nulla nemmeno con una seduta spiritica.
Quindi non saprei dire di chi parlo, si vede che funziona.