forse

giovedì 2 gennaio 2014

Contare le zampe

Qualche giorno fuori dall'ordinario non è necessariamente una vacanza, uno spunto per una riflessione: vizi ed abitudini.
Ci attacchiamo a tutte le cose che si ripetono: la brutta copia dell'eternità.
Il mondo non crolla se non leggi lo stesso stupido quotidiano, se scegli di fare un'altra strada o mangiare in un orario diverso. Finiamo per affezionarci agli oppressori, abituarci all'infelicità che tanto ci permette di lamentarci a gran ragione.
La rivoluzione è rimettere tutto in discussione perché se non siamo capaci di perdere una comoda cuccia e un osso da spolpare, se siamo pronti a scodinzolare a quello che promette il biscottino... possiamo anche aspettarci d'essere abbandonati in autostrada.
Se volevo nascere cane avrei camminato a quattro zampe.
... L.M.R.... Libertà Mi Rifiuto (cit. Eric Frank Russel "Galassia che vai")