forse

venerdì 6 dicembre 2013

Aspetta e vedrai

Oggi ho sonno per colpa di uno spandimento in casa: levataccia.
Ogni casa ha le sue tradizioni, questa ha la pressione alta (quella dell'acqua). Adesso mi installa il riduttore di pressione con tanto di manometro: vado pazza per questi aggeggi, fanno un po' astronave-sala macchine.
Ho avuto molto chiaro il perché si dice "non ci capisco un tubo", non capisco molto di idraulica anche se mi affascinano tubi, flessibili e guarnizioni.
Ieri è stata una giornata davvero piena di cose, anche molto emozionanti: una persona mi ha scritto cosi:
"... Adriana.
Come sempre, come ogni giorno, seguo il tuo blog, è come una droga e non riesco a farne a meno. Continua a scrivere, non smettere e fanne una raccolta perché son certo che avrà successo. "
Quindi è da qui che lo ringrazio, mescolando la mia dose di droga con la sua perché anch'io non so stare senza scrivere.
Ringrazio tutte e tutti voi che mi leggete, commentate e mi scrivete, amo le vostre risate per la mia ironia, nella prossima vita vorrò essere un pagliaccio vero: dovremmo sorridere più spesso.
... e poi c'è un'altra cosa, ma non la posso dire, quanto sono antipatica... ma vi sorprenderò, prometto.