forse

martedì 19 febbraio 2013

Lamentele

Odio quando l'acqua trova sempre una maniera di scivolare giù dentro la manica, ma se indosso delle maniche è proprio perché ho freddo, stupida acqua che poi mi lascia il polso umido e il fastidio, un fastidio come la grinza della calza sotto a un piede, dentro agli stivali, mentre guido... e che ne dici delle lenti appannate quando fa freddo e vai in un posto caldo?
Il telefono che squilla puntuale mentre sono sotto la doccia, la raccomandata che arriva proprio l'unica mattina che non ci sono e tutte le cose talmente lente che le scordo, il naso che gocciola appena penso che non ho un fazzoletto, l'unico film decente alla tv che sta finendo quando l'accendo, voler leggere il libro dimenticato in macchina e tutte queste insidie quotidiane di cui nessuno parla.
Ma perché?
Bisogna tenerne conto, altro che tre sei, bisogna essere comprensivi con chi è stata dentro ad un ascensore con un vecchio profumato più di tre prostitute... mentre guardo Bersani, provo a tener conto che, forse, ha del prezzemolo incastrato in mezzo ai denti e Grillo le emorroidi che gli bruciano, Berlusconi probabilmente prende dell'anestetico per sopportare la mascherata che indossa e il papa si dimette perché si è stancato di quegli abiti pesanti... una vita di insidie e tutti giù a far finta di niente.
La vita è quella meraviglia di pace fra un capello nel maglione e la vicina di casa sulla porta.