forse

sabato 15 dicembre 2012

Strage

Non è vero.
Se fate la casa delle bambole dentro alla carcassa di un vecchio televisore, oppure un acquario a forma di tv NON è dovuto nessun canone.
Oggi mi è tornato in mente un brano musicale che ho molto ascoltato e cantato in un periodo spensierato della mia vita, un periodo che, a ricordarlo, sembra la vita di un improbabile personaggio di un romanzo, dove le cose pratiche sono lasciate all'immaginazione del lettore.
Invece non c'è nulla da immaginare, la spensieratezza è quel buon atteggiamento in cui tutto ciò che è noioso viene affrontato con degna indifferenza, mantenendo l'anima immersa in un vaso di sogni ai quali dedicare ogni energia disponibile, insomma essere giovani.
Contrastare e combattere cose come la pioggia, la stupidità del mondo e tutto ciò su cui non abbiamo davvero nessun potere è una forma di vecchiaia travestita da ansia, la peggiore malattia che possiamo infliggerci da soli.
La musica fa strage di nemici immaginari.