forse

giovedì 20 dicembre 2012

Consultiamo le stelle

Un risveglio non è tale senza aver prima dormito: alzarsi da un letto poltiglioso che ha accolto per ore soltanto agitazione, raffreddore e ansie è più come smettere di mangiarsi le unghie.
Mi è stato consigliato di infischiarmene dei proprietari dei nomi che userei, ma il mio senso di colpa ha radici antiche, sto per fare una confessione.
Per un breve periodo ho curato l'oroscopo del mattino in una radio... io di oroscopi non ho mai capito niente, quindi partorivo la mia rubrica pensando cose come: "chi conosco dei gemelli? ah, ok, allora adesso gli auguro..." ecco, niente stelle e pianeti, la mia fantasia scatenata all'opera.
Questo ci tranquillizza sul calendario Maya, io lo so com'è andata: si erano stancati e dovevano trovare un finale avvincente... mica si poteva dire "adesso basta".
Mi piace quest'idea: faccio un calendario, un calendario senza donnine, omini, gattini... un calendario di fantascienza o fantaesistenza... o fanta e coca?
La mancanza di sonno mi rende superficiale e delirante.